L’allevamento Animal Learn si distingue per l’accurata selezione di cani di razza Labrador Retriever, sotto ogni punto di vista, morfologico, caratteriale, clinico. I nostri riproduttori hanno il Dna depositato per rendere possibile l’eventuale identificazione parentale del cucciolo.

Cerchiamo di lavorare al meglio per garantire, nei limiti del possibile l’esenzione di displasia anche e gomiti dei nostri soggetti, con radiografie ufficializzate Ce.le.ma.sche o Fsa. Generalmente testiamo i nostri soggetti per le principali patologie ereditarie abbastanza frequenti nella razza, come ad esempio l’EIC (Collasso indotto da esercizio fisico), le oculopatie soprattutto HC (Cataratta ereditaria) e PRA (Atrofia progressiva della retina).

Labrador Retriever

1

2

 

Il Labrador è per eccellenza il cane da "famiglia", docilissimo, facile da addestrare e molto collaborativo, tanto che viene "utilizzato" sia in "Pet therapy", che per utilità sociale.

La dottoressa infatti seleziona i suoi cani prestando particolare attenzione a queste finalità.

Numerosi soggetti Animal Learn vengono utilizzati in soccorso nautico, Croce Rossa, Protezione civile, ricerca di persone disperse. Tra gli altri “Ciro”, labrador giallo dato in dotazione al Gruppo Cinofilo dei Vigili del Fuoco di Pisa dove regolarmente svolge numerose operazioni di soccorso, Friendly Tom Animal Learn  impiegato in attivita’ di soccorso presso la Croce Rossa, Funny Animal Learn impiegata invece nella ricerca di persone disperse nella Protezione civile. All Together now Animal Learn svolge abitualmente attivita’ di Pet Therapy in varie strutture tra cui la Lega del Filo d’oro.

 

 

ORIGINI: Gran Bretagna

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD UFFICIALMENTE VALIDO: 13.10.2010

UTILIZZO: Retriever

CLASSIFICAZIONE FCI: Gruppo 8: Cani da Riporto, da Cerca, da Acqua

                                           Sezione 1: Retrievers

                                           Con prova di lavoro.

CENNI STORICI: comunemente si crede che il Labrador Retriever tragga le proprie origini dalle coste della Groenlandia, dove non era insolito vedere pescatori utilizzare cani dall'aspetto simile per recuperare il pesce caduto dalle reti. Cane d'acqua eccellente, il mantello idropellente e la coda unica, paragonata a quella di una lontra per la tipica forma, enfatizzano questa caratteristica.

Considerata in termini di paragone con altre razze, la razza Labrador Retriever non è di certo molto antica, considerando che il primo Club di Razza fu istituito nel 1916 seguito dalla fondazione del Yellow Labrador Club nel 1925. E' comunque a caccia che il Labrador trova la sua fama, introdotto a questi campi alla fine del 1800 dal Colonnello Peter Hawker e dal Conte di Malmesbury. Secondo la Contessa Lady Lorna Howe fu un cane di nome Malmesbury Tramp a rappresentare la radice originaria del Labrador moderno.

ASPETTO GENERALE: ben costruito, dal rene corto, molto attivo, (ciò esclude peso corporeo o sostanza eccessivi); cranio ampio, largo e torace e coste profondi; ampio e forte su rene e posteriore.

COMPORTAMENTO E CARATTERE: di buon carattere, molto agile. Naso eccellente, bocca morbida, appassionato amante dell'acqua. Adattabile, devoto compagno. Intelligente, acuto e docile, con una forte volontà di compiacere. Di natura gentile, senza traccia di aggressività o di eccessiva timidezza.

TESTA

REGIONE CRANIALE:
Cranio: largo. Pulito, senza guance carnose.
Stop: Definito.

REGIONE FACCIALE:
Naso: largo, narici ben sviluppate.
Muso: Forte, non appuntito.
Mascelle / denti: Mascelle di media lunghezza, mascelle e denti forti con una perfetta, regolare e completa chiusura a forbice, cioè i denti superiori ricoprono i denti inferiori in modo perpendicolare rispetto alle mascelle.
Occhi: di media grandezza, che esprimono intelligenza e buon carattere, di colore marrone o nocciola.
Orecchie: Né larghe né pesanti, portate pendenti vicino alla testa e attaccate un po' all'indietro.

COLLO: Pulito, forte, potente, inserito in solide spalle.

CORPO:
Linea superiore: orizzontale.
Rene: largo, corto e forte.
Petto: di buona larghezza e profondità, con costole ben arcuate "a botte" (questo effetto non sia prodotto da peso eccessivo).

CODA: caratteristica distintiva, molto spesso alla base, si assottiglia gradualmente verso la punta, di media lunghezza, priva di frange, ma rivestita a tutto spessore da pelo fitto e denso, dando così l'aspetto "arrotondato" descritto come coda "da lontra". Può essere portata allegramente, ma non deve essere arricciata sopra il dorso.

ARTI

Arti anteriori:
Aspetto generale: devono essere dritti dal gomito al suolo se visti sia di fronte che di lato.
Spalla: lunghe e ben angolate.
Avambraccio: arti anteriori di buona ossatura e dritti.
Piedi anteriori: Rotondi, compatti, dita ben arcuate e cuscinetti plantari ben sviluppati.

Arti posteriori:
Aspetto generale: posteriore ben sviluppato, non inclinato verso la coda.
Ginocchio: ben tornito.
Metatarso: Garretti ben discesi. I garretti vaccini sono altamente indesiderabili.
Piedi posteriori: rotondi, compatti, dita ben arcuate e cuscinetti plantari ben sviluppati.

ANDATURA / MOVIMENTO: libero, in grado di coprire adeguatamente il terreno; dritto e sciolto sia sull'anteriore che sul posteriore.

MANTELLO

Pelo: caratteristica distintiva, corto, denso, senza ondulazioni o frange, dà la sensazione di essere abbastanza ruvido al tatto, sottopelo resistente agli agenti atmosferici.

Colore: interamente nero, giallo o fegato / cioccolato. Il giallo va dal crema chiaro al rosso volpe. E' ammessa la presenza di una piccola macchia bianca sulla punta del petto.

TAGLIA:
Altezza ideale al garrese: Maschi: 56-57 cm.
                                              Femmine: 54-56 cm.

DIFETTI: Qualsiasi deviazione dai punti precedenti dovrebbe essere considerata un difetto e la serietà con la quale il difetto dovrebbe essere considerato deve essere proporzionata alla sua gravità e sui suoi effetti sulla salute e sul benessere del cane e sulla sua capacità di svolgere il lavoro per cui è selezionato.